EDODONZIA E DEVITALIZZAZIONI

Che cos’è una devitalizzazione ?

La “devitalizzazione” è un trattamento odontoiatrico, chiamato così in maniera inappropriata, il nome più corretto sarebbe TERAPIA CANALARE.

Il termine Devitalizzazione fa pensare che un dente sia “vivo” o abbia una sua “vita” in realtà il dente non ha una vita propria fa parte di noi, ed nutrito e ossigenato come gli altri tessuti.

Ma quindi COS’E’ UNA DEVITALIZZAZIONE?

Immaginatevi il dente come un uovo, voi da fuori vedete il guscio che è lo smalto ma all’interno si trova una parte morbida, questa parte è dotata di nervi e vasi sanguigni, quindi anche sangue.

Può capitare che per diverse malattie del dente o per motivi legati ai ponti o alla protesi dentale, sia necessario devitalizzarlo.

Quando si devitalizza il dente?

E’ necessario devitalizzare il dente per questi motivi: Ascesso al dente,
Motivi legati alla protesi, Carie troppo profonda, Pulpite (nevralgia fortissima del dente che ti tiene sveglio la notte).

Una volta devitalizzato è a posto?

Una volta devitalizzato hai un bel buco nel dente, e servirà chiuderlo.

Inoltre è importante sapere che un dente devitalizzato è molto più fragile e c’è il rischio che si rompa.

E’ necessario da parte del medico informarti e spiegarti quale sia la migliore cure protesica per darti la possibilità di masticare con più sicurezza.

E’ vero che i denti devitalizzati diventano neri?

Non saresti il primo a cui capita!

Certo può succedere , questa cosa è legata al fatto che può restare del sangue (anche temporaneamente) nel dente e lo smalto lo assorbe dando un colore leggermente più giallino o scuro.

LA SOLUZIONE E’ UNO SBIANCAMENTO INTERNO

Ovvero rendendo più chiaro il dente senza andare a ricoprirlo con protesi.